TARANTO (20 gennao) – Dieci giorni di chiusura per la discarica della Vergine Spa” situata in località Palombara di Taranto. A dare notizia della sospensione dell’attività è stato l’assessore regionale Nicastro. «La Regione – ha spiegato – in qualità di autorità competente, diffida la Società Vergine SpA
al ripristino delle regolari condizioni di esercizio della discarica e sospende l’Autorizzazione Integrata Ambientale». L’Aia è stata sospesa al fine di adeguare l’attività della discarica. «E’ stata una misura cautelare – ha specificato Lorenzo Nicastro – con finalità di tutela dell’ambiente e della salute».
La “Vergine” è uno degli impianti che possono accogliere rifiuti speciali, non rifiuti solidi urbani, tra i quali quelli campani. Nessun carico proveniente dalla Campania è però stato finora indirizzato lì.
Il direttore d’area l’ingegner Antonello Antonicelli, ha parlato di «ipotesi di cattiva gestione dei rifiuti, con la mancata copertura giornaliera per evitare odori e la creazione di un “dreno” non autorizzato per raccogliere acqua piovana sul fondo, con la possibilità della rottura del telo impermeabilizzante di fondo. Inoltre non è ancora entrato del tutto in funzione l’impianto per il biogas».

Fonte: nuovo quotidiano di puglia

Annunci