La situazione nella città rimane “gravissima”, nelle strade ci sono ancora 2’200 tonnellate d’immondizia
Malgrado le recenti promesse fatte dal premier italiano Silvio Berlusconi, nella città partenopea l’emergenza rifiuti permane.

“Se non si metterà a punto un piano di raccolta straordinaria per questa settimana di festa, i cittadini trascorreranno il Natale con i rifiuti, tanti, in strada”. A dirlo è l’assessore all’igiene urbana del comune di Napoli, Paolo Giacomelli, che si dice molto preoccupato della situazione e chiede la possibilità di convogliare l’immondizia negli impianti sia della provincia di Napoli che di altre province italiane.

I dati parlano chiaro: per le strade della città ci sono oggi ancora 2’200 tonnellate di rifiuti, dovuti in parte alla protesta dei lavoratori di una ditta incaricata della raccolta e in parte all’impossibilità di conferirli negli impianti.

Giacomelli, che punta il dito contro Regione Campania e Provincia di Napoli, segnalando l’assoluta inadeguatezza del sistema dei flussi che viene messo a punto in particolare nei giorni festivi, aggiunge: “Se non saranno studiate misure idonee sarà il caos, vivremo un Natale immersi nel pattume”.

Fonte: info.rsi.ch

Annunci