NAPOLI (14 dicembre) – Sono poco più di mille (1030 secondo l’assessore all’ igiene del Comune di Napoli, Paolo Giacomelli), le tonnellate di rifiuti che ancora giacciono nelle strade di Napoli, mentre in nottata i vigili del fuoco hanno dovuto eseguire una trentina di interventi per roghi appiccati ai cumuli di rifiuti a Napoli e provincia.

«La prospettiva, se non ci saranno nuovi intoppi – afferma Giacomelli – è di toglierne altre 2-300 tonnellate questa notte». Ieri, però, lo sversamento ha subito un nuovo stop per la saturazione degli impianti Stir di Tufino e Giugliano.

A Tufino lo sversamento è poi ripreso questa mattina. L’ assessore Giacomelli ha espresso perplessità sulla possibilità concreta di trasferire i rifiuti anche in Emilia-Romagna, dopo che i primi carichi sono giunti in Puglia.

«Per essere accolti i rifiuti dovrebbero essere trattati per ottenere un codice diverso da quello attuale, in base alla normativa europea e non può bastare un provvedimento della Regione che modifica il codice».

Fonte: ilmattino.it

Annunci